Italo Zuffi

Italo Zuffi (Imola, 1969), si diploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 1993, e nel 1997 ottiene il Master of Arts presso il Central Saint Martins College of Art & Design di Londra. Nel 2001 gli viene assegnata la Wheatley Bequest Fellowship in Sculpture presso l’Institute of Art & Design, School of Art, di Birmingham (GB). È stato artist-in-residence a Vienna nel 2003, su invito del Bundeskanzleramt, e in Francia presso il CIAV (Centre International d’Art Verrier) di Meisenthal, nel 2004.

Lavora con la scultura, la performance ed il video. Attraverso le sue opere: “a) esplora stati di vulnerabilità; b) esprime la prudenza di una persona che si trovi in un ambiente ostile, all’interno del quale adottare lo sguardo come finestra sul mondo, e l’esperienza interiore in funzione di un cambiamento di stato, crollo, o combustione.” (Chiara Chelotti)

Il suo lavoro è stato incluso nella pubblicazione Espresso – arte oggi in Italia, edito da Electa nel 2000.

Del 2003 è invece la monografia The mystery boy, con testi critici di Pier Luigi Tazzi, Luca Cerizza, e Nicolas Bourriaud.

Tra le recenti mostre personali si ricordano quelle alla Galleria Contemporaneo di Mestre nel 2009; alla Newman Popiashvili Gallery di New York nel 2007; al Museo dell’Arredo Contemporaneo di Russi nel 2006; al CRAC Alsace, Altkirch (F) 2005; a Volume!, Roma, nel 2005; alla Galleria Continua, San Gimignano nel 2003; ed alla Gallery Suite 106, New York, nel 2003.

Tra le mostre collettive, si segnalano quelle al SCHUNCK-Glaspaleis, Heerlen (NL); a La Kunsthalle, Mulhouse (F); al Museion, Bolzano; al Museo Cantonale d’Arte, Lugano (CH); alla Salzburger Kunstverein, Salzburg; alla Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano; al Musée d’Art Moderne de Saint-Etienne Metropole (F); al Coleman Project Space, London; al W139, Amsterdam; alla Galeria Arsenal, Bialystok (PL); alla Galleria Civica d’Arte Contemporanea di Trento; al Domaine de Kerguéhennec – Centre d’Art Contemporain, Bignan (F); alla Galerie Analix Forever, Genève (CH); al Palazzo Sandretto Re Rebaudengo di Guarene d’Alba; e al De Appel, Amsterdam.

Vive a Milano.

 

MOSTRE PERSONALI
2012
La penultima essenza del corpo. Fondazione Pietro Rossini, Briosco

2010
Zuffi, Italo, pinksummer contemporary art, Genova

2009
La seconda origine, curata da Riccardo Caldura. Galleria Contemporaneo, Mestre

2008
Erased Palladio. Monotono, Vicenza

2007
On The Rocks (con Flavio Favelli), curata da Antonio Grulli. Galleria Nicola Ricci, Pietrasanta

Taking No Sides By Side. Newman Popiashvili Gallery, New York

2006
La nostra evoluzione è qualche cosa di diverso. Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, Palermo

Uomo, luce. Fondazione Ado Furlan, Pordenone

Fede rustica, curata da Davide Ferri. Museo dell’Arredo Contemporaneo, Godo di Russi

2005
Macchine per vedere (con Davide Rivalta), curata da Pier Luigi Tazzi. Fondazione Lanfranco Baldi, Pelago

Shaking girl. CRAC Alsace (project room), Altkirch

Progetto Per Un Esempio Crudele, curata da Lorenzo Benedetti. Volume!, Roma

2004
Tout l´amour de Meisenthal. Le 36, Strasbourg

2003
Elegante e straniero. Galleria Continua, San Gimignano

Shaking doors. Gallery Suite 106, New York

2002
The mystery boy. Institute of Art & Design, Birmingham

2001
My wallpaper is cracking (con Guillaume Leblon), curata da Luca Cerizza. Sparwasser HQ, Berlino

Relazione 1. Galerie Buchmann, Colonia

Il caso seguente. Studio Massimo De Carlo, Milano

2000
A causa della distanza. Viafarini, Milano

Panoramica, curata da Roberto Daolio. Centro Culturale Paggeria 1, Sassuolo

1999
Profilati, curata da Roberto Daolio. Chiostri di San Domenico, Imola

È tutto vero. Galleria Continua, San Gimignano

Not wild enough. Perry’s Motors, Londra

Durata. Galleria Estro, Padova

1998
Adesso mi sento a casa.Spazio d’Arte Contemporanea Care Of, Cusano Milanino

L’ultimo ostacolo mentale.Galleria Neon, Bologna

1996
No entry for dogs… and Italians! (con Davide Bertocchi). Moira, Utrecht (NL)

La coppia felice insorge.Zone c/o Graffio, Bologna

 

MOSTRE COLLETTIVE
2012
Fuoriclasse, a cura di Luca Cerizza. Villa Reale, Milan (I)

Mexico City Blues, a cura di Chris Sharp. Shanaynay, Paris (F), and New York gallery, New York.

Future, Landscaper. A changing exhibition, a cura di Riccardo Caldura. Forte Marghera, Mestre

Evolution de l’art, a cura di Kunstverein Milano and Valerio del Baglivo. Kunstverein Milano

2011
Beyond the Fragile Geometry of Sculpture, curata da Lorenzo Benedetti. De Vleeshal, Middelburg

Berti-Morgantin-Nemkova-Zuffi. Zola Predosa

Posso errare, ma non di core: passato prossimo e futuro anteriore dell’Italia, curata da Andrea Bruciati. Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Monfalcone

2010
Space is the Place, curata da Artemis Potamianou. Lo & Behold, Atene

Piazze di Roma, curata da Achille Bonito Oliva e Cecilia Casorati. Museo di Arte Contemporanea, Shangai

Is This All There Is? curata da Joanna Greenhill. Lethaby Gallery at Central St Martins College, Londra

2009
Civica 1989-2009 Celebration Institution Critique, curata da Andrea Villani. Fondazione Galleria Civica e sedi varie, Trento

Transfer, curata da Antonio Geusa e Zenja Kikodze. MARS – Contemporary Art Center, Mosca

Qui è altrove, curata da Francesco Poli e Francesca Referza. Palazzo De Sanctis, Castelbasso

Curatology. DOCVA, Milano (invitato da Antonio Grulli)

Rites de Passage, curata da Pier Luigi Tazzi. SCHUNCK-Glaspaleis, Heerlen (NL)

C4 BUNKER, curata da Luca Massimo Barbero. C4 – Centro Cultura Contemporanea, Caldogno

La pelle (Il Sacrificio), curata da Antonio Grulli. Codalunga, Vittorio Veneto

La notte, curata da Lorenzo Benedetti. La Kunsthalle, Mulhouse

La pelle, curata da Antonio Grulli. Codalunga, Vittorio Veneto

…a lady’s shoe lost in the grass (parte 2), curata da Antonio Grulli. Tensta Konsthall, Stoccolma

2008
…a lady’s shoe lost in the grass, curata da Antonio Grulli. Istituto Italiano di Cultura “C.M Lerici”, Stoccolma

Nient’altro che scultura / Nothing but sculpture XIII Biennale Internazionale, curata da Francesco Poli. Centro Arti Plastiche Internazionali e Contemporanee, Carrara

Soft Cell. Dinamiche nello spazio in Italia, curata da Andrea Bruciati. Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Monfalcone

Sguardo periferico e corpo collettivo. Museion, Bolzano

KAAP, curata da Mark Kremer. Fort Ruigenhoek, Groenekan

leftovers, curata da Jennifer Chert e Luca Cerizza. Micamoca Berlino

Sporgersi prego. Galerie Lange & Pult, Zürich

2007
NEW ENTRY, curata da Chiara Agnello. C/O Careof, Milano

Micro-narratives – 48th October Salon, curata da Lóránd Hegyi. Kulturni Centra Beograda, Beograd

Storytellers, curata da Pietro Gaglianò. Castello e Parco dell’Acciaiolo, Scandicci

Laws of relativity / La legge è relativa per tutti, a cura di Anna Colin e Elena Sorokina. Palazzo Re Rebaudengo, Guarene d’Alba

curarequito, a cura di Cecilia Canziani e Vincent Honoré. Museo de la Ciudad, Quito (Equador)

2006
videoREPORT ITALIA: 04_05, curata da Andrea Bruciati. Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Monfalcone

L’immagine del vuoto. Una linea di ricerca nell’arte in Italia 1958-2006, curata da Bettina Della Casa e Marco Franciolli. Museo Cantonale d’Arte, Lugano

Every Day… another artist/work/show, curata da Hemma Schmutz. Salzburger Kunstverein, Salzburg

Natura e metamorfosi, curata da Marisa Vescovo. Urban Planning Exhibition Center, Shangai, e Creative Art Center – Millenium Art Museum, Beijing

Fucina 3 – Della Natura (Umana) Molteplice, curata da Antonio Grulli. Laboratori Cave Michelangelo, Carrara

Giardino. Luoghi della piccola realtà, curata da Lóránd Hegyi. PAN Palazzo Roccella, Napoli

Il vento dal Settecento all’arte contemporanea, curata dalla Fondazione Torino Musei. Castello di Castagneto Po

Bologna: video in vitro, curata da Andrea Bruciati. Meduza Galerija, Koper

Black & white, curata da Artemis Potamianou. Hellenic American Union, Atene

2005
“Conquering new spaces” – Muslim Mulliqi Prize 2005, curata da Mehmet Behluli. Galeria e Arteve e Kosovës, Prishtina (UNMIK Kosova)

Loop – arte e microeconomia, curata da Lorenzo Benedetti e Francesco Stocchi. Angelo Mai, Roma

No bolts this wall, curata da Seulgi Lee. de/di/bY office, Parigi

Italian Camera, curata da Raffaele Gavarro. Isola di San Servolo, Venezia

La scultura Italiana del XX secolo, curata da Marco Meneguzzo. Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano

Roma Poesia 2005, curata da Ilaria Gianni e Francesco Ventrella. Fondazione Baruchello, Roma

Man mano. Galleria Continua, Beijing

Art-chitecture of change, curata da Marco Scotini. Isola Art Centre, Milano

Domicile : privé/public, curata da Lóránd Hegyi. Musée d’Art Moderne de Saint-Etienne Métropole

Ad’a, area d’azione, curata da Roberto Daolio. Rocca Sforzesca, Imola

Senza confine. Galleria Continua, San Gimignano

2004
From Nowhere To Somewhere Without Return: The Knowledge, curata da Irene Amore. Coleman Project Space, London

Spread in Prato 2004, curata da Pier Luigi Tazzi. Sedi varie, Prato

Ipermercati dell´arte. Il consumo contestato, curata da Omar Calabrese. Palazzo delle Papesse, Siena

De humana proportione. Galleria Continua, San Gimignano

Settlements, curata da Lóránd Hegyi. Musée d’Art Moderne de Saint-Etienne Métropole

From nowhere to somewhere without return: dei luoghi assenti e presenti con biglietto di sola andata, curata da Irene Amore. Change + Partner Contemporary Art, Roma

Opera video. Galleria Continua, San Gimignano

Il silenzio sul mare, curata da Lorenzo Bruni. Saletta Comunale d’Arte Contemporanea, Castel San Pietro Terme

on air: video in onda dall’Italia, curata da Andrea Bruciati e Antonella Crippa, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Monfalcone (mostra itinerante)

Polvere, curata da Elio Grazioli. AssabOne – Ex Stabilimento GEA, Milano

2003
Assenze/Presenze, curata da Emanuel Lambion. Le Botanique, Bruxelles

Himmelschwer. Transformationen der Schwerkraft, curata da Alois Kölbl, Eleonora Louis e Johannes Rauchenberger. Landesmuseum Joanneum, Graz, e Kunsthalle Brandts Klaedefabrick, Odense

La ciudad radiante, curata da Achille Bonito Oliva. Centre Cultural Bancaixa, Valencia

Il Palazzo delle Libertà, curata da Lorenzo Fusi e Marco Pierini. Palazzo delle Papesse, Siena

2002
At least begin to make an end. Strip, Revert and Dewind, curata da Ann Demeester. W139, Amsterdam

Assab One – La generazione emergente dell’arte in Italia, curata da Roberto Pinto e Laura Garbarino. AssabOne – Ex Stabilimento GEA, Milano

discourski!, curata da Marek Wasilewski e Giles Perry. Galeria Arsenal, Bialystok (PL)

Secondo Premio Carmen Silvestroni, curata da Rosalba Pajano. Palazzo Albertini, Forlì

Tensio, curata da Andrea Bruciati. Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Monfalcone

2001
Predator. KX.Kampnagel, Hamburg (D)

Necessità di relazione / Necessity of relationship, curata da Fabio Cavallucci. Galleria Civica d’Arte Contemporanea, Trento

Sincretismi, curata da Bartolomeo Pietromarchi e Teresa Macrì. Fondazione Adriano Olivetti, Roma

P.S.1 Italian Studio Program 2000/2002. Palazzo delle Esposizioni, Roma

Boom!, curata da Sergio Risaliti. Manifattura Tabacchi, Firenze

Terraferma, curata da Riccardo Caldura. Centro Culturale Candiani, Mestre

Post Production, curata da Nicolas Bourriaud. Galleria Continua, San Gimignano

Strategies against Architecture II, curata da Luca Cerizza. Laboratorio per l’Arte Contemporanea – Stabilimento Teseco, Pisa

Nuove acquisizioni.Museo di Palazzo Forti, Verona

Invasione italiana, curata da Salvatore Lacagnina. Galleria Civica d’Arte Contemporanea, Montevergini di Siracusa

La GAM costruisce il suo futuro.Galleria Civica d’Arte Moderna, Torino

8 artisti, 8 critici, 8 stanze, curata da Dede Auregli e altri. GAM Villa delle Rose, Bologna

A sense of wellbeing. Loss, history and desires, curata da Marco Scotini. Palace of the Imperial Termal Baths, Karlovy Vary (CZ)

2000
La jeune scene artistique italienne dans la collection de la Fondation Sandretto Re Rebaudengo. Domaine de Kerguéhennec, Centre d’Art Contemporain, Bignan (F)

Finale di partita / Endgame / Fin de partie, curata da Pier Luigi Tazzi.Istituto Francese, Firenze

Rutger Hauer.Perry’s Motors, London

On the bubble, curata da Luca Cerizza.Galerie Analix Forever, Genève

m2: insensatezza, curata da Luca Cerizza.Laboratorio per l’Arte Contemporanea – Stabilimento Teseco, Pisa

Inediti.e/static, Torino

Nuovi artisti dall’Emilia Romagna, curata da Italo Furlan. Fondazione Ado Furlan, Pordenone

courtesy_neon. C/o ex-magazzino stampati DLF, Bologna

1999
Zone. Espèces d’Espace, curata da Francesco Bonami. Palazzo Sandretto Re Rebaudengo, Guarene d’Alba

On the bubble, curata da Luca Cerizza. Galerie T19, Vienna, e Studio Massimo De Carlo, Milano

Anarchitecture, curata da Lorenzo Benedetti, Anja Dorn, Machiko Harada, Rob Tufnell, Suzanne van de Ven. De Appel, Amsterdam

Utz, curata da Michele Dantini.Palazzo delle Papesse, Siena

Fuori Uso ’99. Ars Medica – 31 artisti e una clinica, curata da Ludovico Pratesi e Paola Magni.Ex Clinica Baiocchi, Pescara

Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa del Mediterraneo. Ex Mattatoio, Roma

Premio d’Arte Mercedes-Benz. Centro d’Arte La Loggia, Montefiridolfi

1998
A questo punto, curata da Riccardo Caldura e Chiara Bertola.Galleria Bevilacqua La Masa, Venezia

Arti Visive 2. Palazzo Ducale, Genova

Da Bologna, curata da Roberto Daolio e Maria Rita Bentini. La Chaufferie, Strasbourg (F)

Il Punto 3° edizione: “L’opera, il discorso”, curata da Elio Grazioli.Galleria Continua, San Gimignano

San Zenone, curata dall’Associazione Viafarini.Galleria Civica, Campione d’Italia

1997
Officina Italia. Rete Emilia-Romagna, curata da Renato Barilli.Ex Fabbrica Arrigoni, Cesena

Degree Show. Central Saint Martins College of Art & Design, Londra

Aperto Italia ’97 (su invito di Guido Molinari).Palazzo Lucarini, Trevi

LAB 12.2 – T.I.N.A. (there is no alternative), curata da Roberto Daolio. Viafarini, Milano

Chi o che cosa secondo i casi. Galleria Neon, Bologna

1996
Ritratto segreto, curata da Guido Molinari.Saletta Comunale d’Arte Contemporanea, Castel San Pietro Terme

Tutto stabilito, curata da Guido Molinari.Porto di Mare, Bologna

1995
Undici artisti italiani a Pépinières, curata da Roberto Pinto. Palazzo dell’Arengario, Milano

1994
Equinozio d’autunno (su invito di Roberto Daolio). Castello di Rivara

 

PERFORMANCE
2011
L’ultimo ruggito, rappresentata nell’ambito di Matter of action, rassegna curata da Giorgio Maffei, Sara Serighelli e Samuele Menin, O’Artoteca, Milano

2010
Zuffi per Bonami. pinksummer contemporary art, Genova

Elenco (Bologna Contemporanea – Transparency now), rappresentata nel corso del ciclo di incontri Ren Con Tre, a cura di Lelio Aiello, Sergia Avveduti e Paolo Parisi. MAMbo, Bologna

Roberta Giacometti racconta i bar di Imola, rappresentata nell’ambito della rassegna Festa Mobile curata da Davide Ferri e Antonio Grulli. Bar Miki e Max, Bologna

2009
Ipercampitura, rappresentata nell’ambito della rassegna Circolare, curata da Eva Marisaldi e organizzata dalla Fondazione Galleria Civica di Trento. Pista degli autoscontri, Trento

Schnaps für zwei. Galleria Contemporaneo, Venezia Mestre

Masse trasportabili, rappresentata nell’ambito di una residenza per artisti curata da Zhenia Kikodze e Antonio Geusa. Shargorod (UKR)

2008
L’ultimo ruggito. Monotono, Vicenza

Toothpick Geometries / Le geometrie dello stuzzicadenti, rappresentata nell’ambito di Every story happens twice, first as an event and then as representation of the event, curato da Francesco Pedraglio, Caterina Riva e Pieternel Vermoortel. Stand di FormContent a Zoo Art Fair, Londra

Partita a bocce con verdura, giocata tra Gianmarco Gottarelli e Paolo Fricano, rappresentata nell’ambito de La sfida, curata da Giacinto di Pietrantonio e Luca Cerizza. Rotonda della Besana, Milano

Subire, rappresentata nell’ambito del Performance day, curato da Emilio Fantin. MAMbo, Bologna

Partita a bocce con frutta, giocata contro Gabriel Pellicanò. Uovo Open Office, Basel
mostra collettiva

2006
Rassegna stampa. Museo dell’Arredo Contemporaneo, Godo di Russi

Elenco (Flash Art 2006), rappresentata con i Madcaps. Circolo Repubblicano, Godo di Russi

2005
Scorribanda. Fondazione Baruchello, Roma

2004
Espresso. Arte oggi in Italia, rappresentata con i Madcaps in occasione di Space is the place_3. TPO, Bologna

2003
L’aquila. Il salame (accompagnato da Carlo Capirossi al pianoforte). Galleria Continua, San Gimignano

2001
Elenco, rappresentata con i Madcaps in occasione di Tune-up, Clip-on, Plug-in. Teatro Studio, Scandicci

Marcus, rappresentata con Stefano Pisetta alla batteria e Walter Civettini alla tromba in occasione di Necessità di relazione. Convegno per parole ed opere / Necessity of relationship. A conference for words and works. Centro Polifunzionale dell’Opera Universitaria, Trento

1998
La raccolta degli asparagi selvatici, rappresentata con Paolo Zuffi alla batteria in occasione de Il Punto 3° edizione). Galleria Continua, San Gimignano

I fischiatori di San Gabriele. Galleria Neon, Bologna

Una bomba su Gabicce!, rappresentata con Paolo Zuffi alla batteria in occasione di Laboratorio. Salara, Bologna

1997
The Reminder, rappresentata in occasione di alive art – an evening of performance. Central Saint

Martins College of Art & Design, Londra

1996
Rotazione. Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma

RASSEGNE VIDEO
2009
Objets sceniques, curata da Marie De Brugerolle. Le Cinématographe, Nantes

2008
Arte vs Porno. Pretesti erotici da Italia e Finlandia, curata da Elisa Del Prete e Annamari Vänskä. Cinema Lumiere, Bologna

2007
Videopolis. Cinema MPX, Padova

Videoart Yearbook 2007. Chiostro di S. Cristina, Bologna

Dopofestival, curata da Adrienne Drake e Antonio Pezzuto.Rassegna proiettata nell’ambito della 43a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, Pesaro

Video.it 8: con acqua/senz’acqua, curata da Francesco Bernardelli, Mario Gorni, Francesco Poli. Accademia Albertina di Belle Arti, Torino

2006
Selected Works. Un concorso di videoarte italiana, curata da Elena Bortolazzi. Palazzo Bonaguro, Bassano del Grappa

2005
Beyond Media 2005, curata da Marco Brizzi. Ospedale degli Innocenti, Salone Brunelleschiano, Firenze

Urban flesh and blood. Cinema Barricada, Kaliningrad

Acsè, curata da Andrea Bruciati. GAM Villa delle Rose, Bologna

Catodica, curata da Maria Campitelli. Sedi varie, Trieste

2004
Wanderers, curata da Angela Serino.Rassegna proiettata nell’ambito dell’Impakt Festival. Utrecht

Lo sguardo ostinato / The obstinate eye, curata da Elio Grazioli. MAN Museo d’Arte della Provincia di Nuoro, Nuoro

Opera video. Galleria Continua, San Gimignano

2003
Virtual Perception, curata da Laurence Hazout-Dreyfus. Rassegna proiettata nell’ambito della 1° Prague Biennial. National Galerie, Praga

2002
Polyphonix 40, curata da Manuela Corti.Centre Georges Pompidou, Parigi

2001
Magic and Loss, curata da Luca Cerizza e Cristiana Perrella. Rassegna proiettata nell’ambito del Pandaemonium Festival. The Lux Centre, London

Magic and Loss, curata da Luca Cerizza and Cristiana Perrella.CAC, Vilnius

Rassegna video, curata da Letizia Talbot. Galleria Francese, Roma

1998
AAVV È una modesta proposta, curata da Francesca Cristellotti e Stefano Giovanazzi. Rassegna proiettata nell’ambito di Senzatitolo. Eventi, Azioni, Esposizioni. Festival Internazionale di Trento e Rovereto. Fabrika Spazio Temporaneo d’Arte, Rovereto, e Sala Espositiva di Via Malpaga, Trento