Koo Jeong A

Koo Jeong A vive e lavora ovunque.

Il suo lavoro incorpora fenomeni intersoggettivi, caratteristiche digitali e immaginari attuali con la capacità di trasformarli in scultura e pittura su larga scala, così come film, animazione, suono e profumo, per reinventare lo spazio architettonico. Le riconfigurazioni site-specific dell’artista aprono portali narrativi, dove i vari media si combinano con elementi naturali come il vento, la gravità e il campo elettromagnetico. In questo modo si evocano realtà alternative non solo geograficamente ma anche in senso astrale, tracciando la poesia che permea il loro universo unico. Come ha sottolineato Frank Boehm, Koo Jeong A lavora con un’ampia gamma di espressioni e personaggi diversi, che fanno parte di una narrazione in corso che chiama in gioco l’idea delle “correlazioni” di Friedrich Kiesler, le relazioni tra opere, idee e progetti in varie discipline così vicine da diventare interdipendenti. I progetti dell’artista rifrangono lo spettatore in diversi continenti, stati, personalità e altre forme di intelligenza, attingendo da un ampio spettro di preoccupazioni che si è sviluppato nel corso degli anni, che vanno dalla cognizione umana che è alla base del nostro approccio transitorio ai nostri ambienti terreni e cosmici costellazioni che contemporaneamente si connettono e si espandono. I lavori di installazione di Koo Jeong A innescano una rigenerazione e dinamismo nell’area in cui sono ubicati. Progetti come la serie Glow in the Dark Skatepark sono situati nell’arena pubblica e diventano parte dell’infrastruttura della città o della destinazione culturale in un’ampia collaborazione con cittadini e governi locali che incoraggia generazioni diverse a creare vari eventi o attrazioni comunali attraverso iniziative autonome auto-organizzazione. Anche l’interesse di Koo Jeong A per il concetto di vuoto gioca un ruolo importante. Installate in un luogo senza l’interazione degli esseri umani, e influenzate solo dalla luce mutevole del giorno e della notte, le sculture di grandi dimensioni hanno ancora profondità di significato, come se fossero personaggi nel tempo e nello spazio. L’arte è vista da Koo Jeong A come una convergenza con la conoscenza collettiva e con le attività naturali della vita. Per l’artista l’arte è un atto di riverenza che incita costantemente alla sorpresa della scoperta, estendendosi verso uno stato inarrestabile di dinamismo, un perpetuo divenire sempre oscillante, tremante e vibrante.

Seven Stars
2019
101 x 75 x 1,8 cm
Unique
Seven Stars
2019
101 x 75 x 1,8 cm
Unique
Your Tree my Answer
2019
16 x 19,5 cm
Unique
Your Tree my Answer
2019
16 x 19,5 cm
Unique
1
2016
27 magneti
75 x 50 x 20 mm
Edizione Unica
foto Rokma
10
2016
840 magneti
14 x 14 x 25,4 mm ogni magnete
Edizione Unica
foto Rokma
11
2016
50 magneti, lastra di metallo
75 x 50 x 20 mm ogni magnete, 45 x 40 cm lastra di metallo
Edizione Unica
foto Rokma
2
2016
390 magneti
14 x 14 x 25,4 mm ogni magnete
Edizione Unica
foto Rokma
15
2016
pittura fosforescente su carta pesta
40 x 120 x 6 cm
Edizione Unica
foto Rokma
14
2016
pittura fosforescente su carta crespa
40 x 50 x 4 cm
Edizione Unica
foto Rokma
12
2016
pittura fosforescente su carta pesta 25 x 50 x 5 cm
Edizione Unica
foto Rokma
13
2016
pittura fosforescente su carta pesta 25 x 25 cm
Edizione Unica
foto Rokma
3
2016
502 magneti
19 x 10 x 25 mm ogni magnete
Edizione Unica
foto Rokma
4
2016
48 magneti
48 x 18 x 4 mm ogni magnete
Edizione Unica
foto Rokma
5
2016
400 magneti
14 x 14 x 14 mm ogni magnete
Edizione Unica
foto Rokma
6
2016
1590 magneti
13 x 13 x 10 mm ogni magnete
Edizione Unica
foto Rokma
7
2016
72 magneti
14 mm diametro di ogni magnete (spessore 2mm )
Edizione Unica
foto Rokma
8
2016
2 magneti
100 x 150 x 50 mm ogni magnete
Edizione Unica
foto Rokma
9
2016
inchiostro su carta profumata
75 x 63 cm
Edizione Unica
foto Rokma
Enigma Of Beginning
2016
93 diamanti falsi
installazione ambientale
Edizione Unica
foto Rokma
4.3.3
2015
nave e sentiero fatta con stampante 3D
55 x 9 x 10 cm
Edizione di 3 + 2AP
Untitled (Tibet)
2008
inchiostro su carta
48 x 66 cm
Edizione Unica
Fantasissima&Fantasissimousss
2009
53 Biennale di Venezia, Fare Mondi, Arsenale
Constellation Congress
2010 – 2011
dia, New York, USA
2011
Nine, CAM- Centro De Arte Moderna- Lisbon, Portugal
2012
16:07, Kunsthalle, Dusseldorf, Germany
OTRO
2012
Ile de vassiviere, Vassiviere, France
OBLOO
2008
acquarello su carta
70 x 90 cm
Edizione Unica
Consciousness dilatation
2013
70 rocce di basalto
Real DMZ project, Korea
State
2012
compensato dipinto, un pezzo da 10 rupie, 2 pezzi di pietra
60 x 60 x 10 cm
Edizione Unica
Void Within Unlimeted Freedom
2014 – 2015
Base Progetti per l’Arte, Firenze
Oussser
2014
Fondazione La Raia, Novi Ligure, Alessandria, Italy
20.9
2012
stampa lambda su alluminio, plexiglass
36 x 61 cm
Edizione di 3
20.10
2012
stampa lambda su alluminio, plexiglass
36 x 61 cm
Edizione di 3
Ki In Sang Bong
2012
disegno su carta
84 x 169 cm
Edizione Unica
Lava
2013
creta, incenso
20 x 30 x 19 cm
Edizione Unica
No doubt highbrow
2013
acquarello su carta
50,5 x 50,5 cm
Edizione Unica
Cedric & Frand
2014
3.000 magneti
2 x 1 m
Edizione Unica
14 Biennale di Architettura di Venezia